Libertà di Vacanza - Provincia di Ancona - Assessorato al Turismo


Questo è lo skip menu. Vuoi navigare:




Provincia di ancona - Assessorato al turismo Libertà di vacanza


download cartoguida

Sei in: - home page > Ricettività e Ristorazione > Prodotti tipici


Selezionati per te


Prodotti tipici

Prodotti tipici

Nella provincia di Ancona sono molti i prodotti tipici che caratterizzano questo territorio secondo le più antiche tradizioni.
A Fabriano, e più in generale nella comunità montana dell'alta valle dell'Esino, si può degustare il salame di Fabriano, molto pregiato, composto da carni suine magre, dal gusto finemente pepato. Nelle colline della provincia si prepara il pecorino marchigiano, il formaggio ovino più prodotto nel territorio, caratterizzato da un gusto delicato o intenso a seconda della stagionatura. L'olio extravergine d'oliva marchigiano è prodotto in molte delle zone della provincia, grazie alle condizioni climatiche favorevoli e al saggio accostamento di tecniche nuove a strumenti tradizionali. Nella zona di Ancona, in particolare, famosa è la varietà di olio extravergine denominata la Rosciola. Il miele marchigiano è un altro dei prodotti tipici che è possibile assaggiare nella provincia: si va dal millefiori alla melata, ma si produce anche quello di acacia e di girasole. Tra i vini, è impossibile non ricordare il Verdicchio dei Castelli di Jesi, vino bianco dal profumo delicato che si sposa bene con ogni piatto. La Lacrima di Morro d'Alba è invece un vino rosso frizzante; il Rosso Conero, che vede la sua zona di produzione nel monte Conero e dintorni, è di colore rosso rubino e ha un odore molto gradevole.

Link: I prodotti tipici Link: Assivip - Associazione interprovinciale produttori vini pregiati

Pubblicazioni:

CopertinaCASTELLI DELL’ OLIO sulla destra dell'Esino (Riccardo Ceccarelli)

L’olio da secoli ha trovato nei colli Esini un habitat particolarmente felice, dove si consolida nel tempo un altrettanto secolare tradizione olivicola. La qualità dell’olio dei nostri giorni racchiude la ricchezza della terra che lo produce e la dedizione di chi vi profonde lavoro e conoscenza. Il volume raccoglie le fonti storiche e le notizie sull’ attuale produzione dei paesi di Castelbellino, Monte Roberto, Vaiolati Spuntini, Cupramontana, San Paolo di Jesi e Staffolo
La Provincia di Ancona continua con questo libro la serie di pubblicazioni edite per testimoniare le antiche usanze e la moderna realtà della coltivazione dell’ olivo e la produzione dell’ olio nelle nostre terre.


Copertina TERRA E CIBO DELLA MARCA D’ANCONA (Graziella Picchi)

La provincia di Ancona che si estende dal fiume Musone al Cesano, dal Mare Adriatico all’Appennino è un territorio ricco, variegato, il cui paesaggio ti prende e ti accompagna in una sorta di scenografia che cambia continuamente. Mare, colline, monti, gole, Parchi Regionali sono gli elementi che insieme a castelli, rocche, santuari, abbazie compongono quella che fu la Marca di Ancona
Percorrere queste terre significa immergersi in una successione non solo di paesaggi e colori ma anche di profumi e sapori. Tutto ciò, ai sensi attenti del viaggiatore, racconta della storia, dell’ arte dei nostri conterranei, delle loro attività materiali e del loro spirito; è così, in modo del tutto naturale, che i prodotti tipici e tradizionali diventano un elemento unificante tra antico e moderno, tra il territorio, la sua storia e la nostra cultura
Pagine che descrivono prodotti, alimenti ed insieme emanano sensazioni, emozioni,aromi che sono il patrimonio comune di tutti noi e che, quasi sempre, il lavoro, la fatica, spesso non riconosciuta delle “vergare”, hanno conservato gelosamente per consegnarceli, oggi, affinché facendone giusto tesoro le promuoviamo come meritano
La Provincia di Ancona attenta a ciò che avviene tra la sua gente e nella sua comunità, ha prodotto questa ricerca perché ognuno di noi prenda coscienza di questo grande patrimonio di cui disponiamo, conosca meglio e di più questo “parco dei sapori” che è il nostro territorio
E’ soprattutto così, partendo dal lavoro dei nostri agricoltori, che, anziché l’ appiattimento e la massificazione dei gusti e dei consumi, possiamo affermare una originale, creativa e autentica cultura materiale e spirituale.


CopertinaOLIVICOLTURA E FRANTOI NELLA MARCA DI ANCONA (Riccardo Ceccarelli)

L' olivo da secoli ha trovato nelle nostre colline un habitat particolarmente felice, mentre si è andata consolidando un'altrettanto secolare tradizione olivicola
Non poche testimonianze uniscono passato e presente a garanzia di un prodotto, come l'olio, la cui qualità trova il suggello dalla terra che lo produce e dalla dedizione di chi vi profonde intelligenza e lavoro
Il volume documentando da fonti storiche e archivistiche e da testimonianze dirette questa tradizione, vuol essere un punto di partenza per togliere da quella sorta di “clandestinità” culturale di cui soffrono nella nostra regione e nelle singole zone, la coltivazione dell'olivo e l'olio.


CopertinaVITIGNI E VINI DELLA MARCA DI ANCONA (Riccardo Ceccarelli)

La riproposizione di alcuni documenti sulla vitivinicultura della Provincia di Ancona, dalla seconda metà dell’Ottocento agli anni Trenta del Novecento, è stata un occasione per dare uno sguardo all’ habitat culturale e sociale del mondo agricolo di quel periodo
Alla descrizione dei vitigni storici della Marca di Ancona si aggiungono due saggi sull’evoluzione della viticoltura e partire dal 1871 e sugli attuali aspetti enologici nella produzione dei vini


CopertinaGRANO, PANE E RISO NELLA MARCA DI ANCONA (Riccardo Ceccarelli)

La Marche, specialmente nell'area centrale lungo le valli del Misa, dell'Esino e del Chienti, sono state considerate dal Cinquecento all'Ottocento il “granaio dello Stato Pontificio”
Un passato probabilmente non molto ricordato, i cui segni tuttavia rimangono ancora sulle terre della Marca di Ancona e nella passione della sua gente per le culture cerealicole
Le pagine che seguono intendono ripercorrere il sentiero della memoria della coltivazione del grano e del riso fino ai nostri giorni, dei molini ad acqua, dei forni e del pane, aggiungendo suggerimenti per una panificazione che rispetti i canoni della tradizione più genuina.


CopertinaCOME UNO DI CASA, IL SUINO NELLE MARCHE (Riccardo Ceccarelli)

L'allevamento del suino ha avuto nei secoli un ruolo fondamentale per l'economia famigliare delle nostre popolazioni, alimentando tradizioni e consuetudini che hanno formato un significativo tessuto culturale legato non solo alla gastronomia
Il volume ripercorrendo, in sintesi, le tappe fondamentali di questo millennio percorso, si sofferma sulla “presenza” del suino nelle Marche individuandone sia nella legislazione come nella lavorazione delle carni le caratteristiche peculiari
La ricerca si propone di costituire una piccola tessera nella composizione del “mosaico culturale” della nostra terra, stimolando altri contributi conoscitivi per dare ragione e motivazioni alla verità delle nostre radici.

  • Lascia un commento

    Se ci sei già stato e vuoi lasciare un commento, può farlo qui.
    I migliori o i più utili verranno pubblicati.



Provincia di Ancona - Assessorato Turismo - Via Palestro, 7 Ancona - email: turismo@provincia.ancona.it


NOTA: La seguente visualizzazione priva di grafica è causata da un browser (programma di navigazione) obsoleto o dalla consapevole disattivazione degli stili grafici.